I perchè del Festival

Tutti i perché del festival dell’editoria e delle arti

IndipendenteMente è il Festival dell’editoria e delle arti di Belgioioso. Si dice che le regole siano per gli uomini senza fantasia. Che l’unica regola, allora, sia quella di essere partecipi, insieme. Si prenda una voglia di cose buone, lunghe e senza tempo, senza restringere la misura all’immaginazione. Poi a una formula efficace, che non ritratta mai le promesse: l’arte, l’esperimento, non quello delle combinazioni tutte numeri, regole e proporzioni, ma quello della formula del suono che è nota su strumento, parola su carta. La storia dell’uomo è una traccia che resta impigliata tra le maglie dell’evoluzione, perché questo è l’arte: l’unica cosa che rimane, al mondo, di noi. Con l’entusiasmo di chi fa, e di chi assiste. Con la carica dell’autore che presta un’idea e quella dell’editore, del produttore che rende concreto un progetto. Con la gioia dei legami che nascono e la felicità di esserne parte. Soprattutto, quando un luogo mette in testa meraviglie d’altri tempi: dame, cavalieri e atmosfere proprie dei castelli.

Certo tutto passa, e nel presente è già passato, ma è piacevole poterlo sfiorare con le mani e lo sguardo, entrarvi per un brivido che solo la Storia può dare. Mura merlate ed affreschi, e ancora fregi, mattoni e travi antiche. E le stanze che hanno ospitato uomini illustri, dal giorno 6 all’8 ottobre 2017 saranno scenario del Festival dell’Editoria e delle Arti di Belgioioso, IndipendenteMente. Tanti spunti da offrire e conservare fra narrativa e musica, laboratori di teatro e di comicità, cinema, fotografia, archeologia e pittura. Perché cultura è focolare, è nutrimento, è sete che rinnova la sete, e ricerca che non stanca mai.

Vuoi sapere come raggiungere il festival dell’editoria e delle arti, dove alloggiare e mangiare?
Scopri qui